Fascia elastica: cosa la rende speciale per portare i bambini?

Fascia elastica: cosa la rende speciale per portare i bambini?

Al supermercato, in giro a fare shopping, al parco o durante le normali attività giornaliere si vedono mamme (o papà) abbracciate ai loro figli mentre utilizzano la fascia per portare il bambino. Negli ultimi anni sempre più genitori si sono avvicinati al mondo del babywearing riconoscendone i benefici e i vantaggi. Usare la fascia elastica per portare il tuo bambino infatti è un gesto d’amore, è la certezza di legarsi e legare a sé una vita, ci si perde tra i sorrisi ravvicinati, la vita risulta più semplice nei piccoli gesti quotidiani, la serenità del piccolo che si sente protetto, perché cuore a cuore con la mamma o il papà, è evidente in ogni momento.

Perché quindi utilizzare una fascia elastica rispetto ad un altro supporto? Premettiamo che nessun supporto è migliore di un altro, ogni mamma trova quello più adatto a lei e al suo bambino e se ne innamora al primo tocco, ma sicuramente la fascia elastica è uno dei portabebè più amati per portare in fascia i neonati e quindi vogliamo soffermarci su alcune sue caratteristiche.

Quali vantaggi e benefici comporta l’utilizzo della fascia elastica?

Il portare stimola il contatto e rafforza il legame con il bambino. È ideale per sentire il piccolo sempre vicino, farlo addormentare in maniera più serena, coccolarlo in qualsiasi momento. Risulta quindi importante riconoscere le caratteristiche e i vantaggi che offre la fascia elastica, in modo da poter fare la scelta e l’acquisto migliore per le proprie esigenze. Lo stretto contatto tra mamma e figlio non fa bene solo al neonato: il legame che si crea giorno dopo giorno viene alimentato di gesti e attenzioni costanti, che portano comprensione reciproca e ascolto dei bisogni.

Le fasce elastiche portabebè per neonati sono perfette anche per chi si affaccia per la prima volta al mondo del babywearing, molto pratiche e semplici da utilizzare, offrono vantaggi e benefici sia alla mamma sia al bambino:

  • sono molto avvolgenti e morbide al tatto, in genere realizzate con tessuti naturali e delicati come il cotone, il bamboo e in alcune è presente lo spandex che le rende avvolgenti e, se scelte con cura, sono ideali in ogni stagione. 

  • grazie all’elasticità del tessuto risultano più intuitive da utilizzare e si adattano perfettamente al corpo del portatore e del piccolo in modo da garantire a entrambi un sicuro e confortevole sostegno.

  • permettono di creare una legatura preannodata e inserire il bambino al momento del bisogno, senza dover rifare la legatura

  • essendo taglia unica si adattano a qualsiasi corporatura diventando così il supporto per tutta la famiglia
  • la facilità di utilizzo delle fasce elastiche aumenta il senso di competenza del genitore che si sentirà più sicuro e capace. 
  • hanno il vantaggio di avvolgere come una seconda pelle, ricreando la sensazione di protezione e contenimento già familiare per il bambino dopo 9 mesi nel grembo materno.

  • sono indicate sia per i neonati sia per i bambini nati prematuri perché favoriscono il contatto pelle a pelle che risulta essere uno dei bisogni primari dei bambini (e dei genitori) fin dai primissimi momenti di vita.

  • la loro leggerezza aiuta a prendere confidenza con la lunghezza della fascia diventando così un "trampolino di lancio" per scoprire altri tipi di portabebè
.
  • offrono qualità ad un prezzo contenuto, rendendo così accessibile il babywearing anche ai genitori che si approcciano per la prima volta al portare.

  • sono leggere ed occupano poco spazio anche nella borsa del cambio per essere portate sempre con sè.
  • sono perfette come portabebè "coccola" per cui non sarà possibile avere ripensamenti e provarle in un secondo momento, potrebbe essere tardi per godersela come nei primi mesi di vita del bambini

In sintesi, tutte queste caratteristiche della fascia elastica portabebè sono fondamentali per la funzionalità e praticità del quotidiano. Certamente, iniziare a usare la fascia non è la soluzione a tutti i problemi, ovviamente con la nascita di un bambino, la vita di una donna cambia e così anche gli impegni, ma un supporto per portare il piccolo migliora la qualità delle giornate proprio perché agevola il carico delle cose da fare, le rende più naturali, aumentando il benessere emotivo e portando serenità a tutta la famiglia.Tutti questi vantaggi possono spiegare come mai chi si avvicina al babywearing ne fa poi uno stile di vita.

Gli innegabili benefici che l’arte del portare dona al rapporto mamma e figlio consentono di crescere in un emozionante percorso di vita, in armonia e serenità, insieme ad alto contatto ogni giorno.

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
To top