Intervista a Chiara, innamorata delle fasce elastiche per neonati

Chiara, professionista del babywearing, ci rivela il suo punto di vista sulle fasce elastiche per neonati, un indispensabile alleato per le neomamme! Scoprite cosa ne pensa lei! 

Le consulenti del portare ricoprono un ruolo fondamentale nella diffusione e nella promozione del babywearing e noi, che da tempo collaboriamo con numerose professioniste del babywearing, abbiamo stretto con molte di loro importanti relazioni che amiamo condividere anche con voi. Una di queste professioniste è Chiara, mamma di 4 ed esperta consulente che conosciamo da molti anni, pensate, già da prima che nascesse Gioia Baby. E’ una delle professioniste che ci hanno aiutato per l’organizzazione dell’ultima edizione del Salone del Babywearing, oltre ad essere stata nostra ospite con una diretta speciale dedicata alle fasce fasce elastiche durante gli incontri online de #lagioiadelportare. Ultimamente Chiara è impegnata con numerosi workshop rivolti non solo alle mamme ma anche ad altri addetti del settore. L’abbiamo intervistata per voi per dare spazio a uno punto di vista fresco e nuovo sul babywearing. 

Ciao Chiara, noi di Gioia Baby ti conosciamo già ma vuoi presentarti a chi ci segue? 
Ciao a tutti! Mi chiamo Chiara Venturoli e abito a Ferrara. Sono entrata nel mondo del babywearing nel 2004, in occasione della nascita del mio primo bambino, e non ne sono più uscita! Sono una professionista del babywearing dal 2013, anno della mia prima formazione, alla quale ho aggiunto parecchi altri studi e aggiornamenti, sia in babywearing che in allattamento. Attualmente lavoro in presenza a Ferrara e online ovunque. 

Da qualche mese hai iniziato a tenere dei workshop sulle - come le chiami tu - “fasce in maglia elastica” rivolti alle professioniste del babywearing a cui, recentemente, ha partecipato anche Zuhal. Da cosa è nata questa idea/esigenza? 
Probabilmente con la mia prima fascia in assoluto! Era il 2008 ed ero incinta della mia terza bimba, Facebook era appena nato e i gruppi erano su yahoo. Sono andata in un negozio e ho comprato 3 metri di felpa elastica, l’ho tagliata e ricucita per farmi una fascia, che ho imparato a mettere da sola. Faceva un caldo incredibile!!!
Poi nel febbraio del 2019 ho conosciuto Lorette, titolare della scuola di formazione Slingababy. È stato un incontro magico! Nel febbraio 2020 sono riuscita ad organizzare a Ferrara la prima formazione Slingababy e per la prima volta ho sentito parlare in modo costruttivo delle fasce in maglia. Lorette spinge molto le sue allieve a sperimentare e studiare, così dopo la sua formazione ho capito che dovevo studiarle da sola. Ho passato la seconda metà del 2020 a navigare, leggere e acquistare fasce ovunque, sperimentando legature, studiando i materiali e i modi di produzione. Ne è uscito un lavoro molto completo - e direi davvero unico - che ho sentito il bisogno di condividere con le colleghe.

Che cos’è una fascia elastica?
Una fascia elastica porta neonato è una stoffa in maglina, piuttosto sottile e morbida, con varie percentuali di elasthan dentro che ne accentua l’elasticità. Questo materiale è molto comune nel mondo dell’abbigliamento e la sua naturale evoluzione è stata quella di essere utilizzato anche per produrre supporti per portare i bambini: fasce in primis - cioè una semplice striscia di stoffa - ma anche supporti più strutturati.

Perché le mamme dovrebbero preferire una fascia porta bebè elastica? 
Perchè è una stoffa che usiamo moltissimo addosso, sia su di noi che sui nostri bimbi, per le proprietà ben note di essere adattabile ad ogni corporatura, traspirante, avvolgente e al tempo stesso molto sostenitiva, con una buona tenuta. È il supporto ideale per chi vuole approcciarsi al babywearing in gravidanza, potendo portare efficacemente il pancione con una legatura propedeutica a portare il neonato, in modo da poter sperimentare bene come funziona la fascia prima che nasca. Ed è perfetta anche per il papà, si mette in pochissimo tempo e si infila il neonato nella legatura già fatta in precedenza.

A cosa dovrebbe prestare attenzione una mamma quando decide di acquistare una fascia elastica?
Alla marca! sembra una sciocchezza, ma le fasce porta bebè in maglia sono un settore dove molte aziende si ‘improvvisano’, dato il basso costo del materiale. Sicuramente è una fascia più economica di quella tessuta - in linea di massima - ma quando è troppo economica significa che mancano i controlli necessari, le certificazioni o i test e non è una buona cosa! Io raccomando di rivolgersi a rivenditori qualificati e scegliere un prodotto che chiaramente sia pensato per portare un neonato o bambino più grande. 

E come si fa a scegliere tra Boba e Neko Slings? :)
Premessa: io personalmente ho 3 Boba e 4 Neko… adoroh!!!! Boba è una fascia spettacolare, una seconda pelle che può tranquillamente essere indossata come un capo d’abbigliamento. È straordinariamente morbida e avvolge con tenerezza. La consiglio a tutte quelle mamme che durante la gravidanza cercano un contenimento e un sostegno che non stressa grazie alla sua morbidezza, e dopo il parto per il neonato a cui garantire un abbraccio, una coccola speciale cuore a cuore con la mamma. Ha lo straordinario pregio che con una legatura sola è come avere sempre una mano in più che ti aiuta.
Neko Slings mi piace molto per il sostegno leggero che da, nel senso che tiene efficacemente senza soffocare, permette di sperimentare molte legature per trovare la propria preferita, è più corta della media delle fasce in maglia ed è particolarmente adatta alle corporature minute, pur essendo ottima anche in legature ad uno strato solo.

Durante il workshop di cui parlavamo all’inizio, Zuhal ha visto che il potenziale delle fasce elastiche va ben oltre le raccomandazioni a cui le “addette ai lavori” sono abituate da troppo tempo. Possiamo quindi pensare che le fasce elastiche per neonati siano un ottimo investimento per le neo mamme, smentendo il ruolo marginale che fino ad ora hanno ricoperto? 
Assolutamente sì! Le fasce elastiche porta bebè sono un prodotto eccellente che accompagna le famiglie per lungo tempo, dalla gravidanza ai 6/7 mesi del bimbo. Passato questo primo momento le esigenze di interazione dei bambini sono molto diverse e spesso non gradiscono più stare solo pancia a pancia col proprio genitore, ma vogliono - e devono, a parer mio - sperimentare il mondo e il proprio corpo. È ora di dire chiaramente che “il supporto per tutto il percorso” è un concetto che non si adatta per niente alla vita reale delle mamme e dei bambini: niente di quello che riguarda i bambini può essere “per tutto il percorso” (lo penseremmo di un paio di scarpe? di una tuta? ma anche di un seggiolino auto?!?).
Io credo invece in un babywearing “perfetto per me adesso”, che mi accompagni in modo efficace e funzionale, senza pesare troppo sul portafoglio con acquisti che non mi sarà mai possibile ammortizzare: la fascia in maglia - elastica o semielastica - è esattamente questo.

Zuhal dice da sempre che la fascia elastica è una sorta di “trampolino di lancio per il babywearing”, ma spesso le mamme temono di non riuscire a realizzare la legatura. Cosa suggeriresti loro per rassicurarle?
Legare una fascia in maglia elastica è ‘difficile’ come mettere un body a un neonato: magari la prima volta che vediamo questo capo non ci sembra subito intuitivo, ma poi lo mettiamo e togliamo ai nostri figli alla velocità della luce. Ecco la fascia in maglia elastica è uguale: una stoffa che avvolge e abbraccia il corpo del neonato e della mamma, facile come mettere una t-shirt. La infili e la sistemi, tempo totale: un minuto!

Le fasce elastiche sopportano meglio le imperfezioni della legatura, pensi che si prestino maggiormente anche per chi preferisce imparare a legare da autodidatta? 
Direi proprio di sì! Certo con una consulenza si ottimizzano i tempi e si impara in modo funzionale in quanto una professionista è in grado di rendere autonomi i genitori anche dopo una sola volta. Ma, se non si ha la possibilità di scegliere questa strada, non ho mai avuto nulla in contrario a condividere video di youtube o a scambiarsi esperienze tra mamme. 

Grazie del tuo tempo, vuoi aggiungere qualcosa tu?
Sogno un mondo dove portare i bambini addosso è la normalità e dove ogni genitore trova il suo modo per esercitare questa pratica. Spero, anche con il mio contributo alla formazione delle colleghe, di aver ampliato le possibilità per i genitori di accedere al mondo del babywearing in modo efficace. Le fasce in maglia sono una proposta molto valida, pratica e confortevole, per cominciare col piede giusto in questa avventura incredibile che è accogliere una nuova vita.
Ringrazio Zuhal per l’opportunità di poter raggiungere un pubblico così ampio e - soprattutto - per credere nella qualità dei prodotti che propone.

6 domande a bruciapelo (una sola risposta)

Mamma canguro o papà canguro? Papà canguro!

Portare in tandem o portare un toddler? Toddler!

Professionista del Babywearing o Consulente? Professionista tutta la vita

Fascia elastica o fascia rigida? Elasticissssssima

Fascia 100% cotone o composizione mista? Mista

Boba o Neko Slings? Aaghhh questa è difficile!!! ma direi Boba 

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
To top